Antonio Machado

Nel 1939 Antonio Machado abbandona Barcellona insieme con il fratello José, la moglie del fratello e la madre, per andare oltre la frontiera francese. Alloggia in un albergo situato dopo la frontiera, a Collioure: è qui che muore il 22 febbraio 1939, con in tasca un bigliettino che riporta la scritta: “Quei giorni azzurri eContinua a leggere “Antonio Machado”

Il sonno e l’infanzia

“Si dorme accanto a una persona soltanto quando la si conosce bene, quando si ha fiducia in lei e ci si può abbandonare totalmente, senza paura di esserne traditi.  Il sonno ci riporta all’infanzia, rivelando la fragilità celata dalle maschere sociali.  Come nell’infanzia, richiede accanto a noi una presenza materna alla quale mostrarci così comeContinua a leggere “Il sonno e l’infanzia”

Anni d’ infanzia

Ci sono momenti  in cui l’infanzia mi appare come una poesia continua (forse l’unica vera poesia) che riesce a cancellare i tanti orrori del mondo. Allora vado a frugare nelle vite altrui. In questo caso “Anni d’infanzia” di Sergej T. Aksakov. Quale titolo più adatto?    “Ricordi frammentati I primissimi oggetti che si sono conservati nelContinua a leggere “Anni d’ infanzia”

Prima e dopo

Durante tutti gli anni che trascorse in America, Hannah Arendt parlò solo rare volte della sua infanzia. Molto prima che l’ultimo dei suoi parenti lasciasse la casa di famiglia, a Konigsberg nella Prussia orientale, e che la città venisse prima distrutta e poi ricostruita come Kaliningrad, Unione Sovietica, la Arendt aveva già a più ripreseContinua a leggere “Prima e dopo”

Il fantasma dell’infanzia

” … Nell’infanzia si è più sensibili e indifesi nei confronti delle dinamiche proiettive o dei meccanismi nevrotici degli adulti.  Il bambino, che dipende interamente  dal genitore per la soddisfazione dei suoi bisogni affettivi, impara prima di ogni cosa, e a sue spese, a entrare in sintonia con i desideri della madre… Ogni bambino haContinua a leggere “Il fantasma dell’infanzia”

Frances H. Burnett e Il Giardino segreto

Nella sua casa di Maytham aveva “un giardino delle rose” che era il suo rifugio nei momenti tristi e il luogo dove amava scrivere e … parlare con i pettirossi. “E fu proprio qui, nel giardino delle rose, che ebbe le prime idee per Il Giardino segreto, poiché fece amicizia con un pettirosso che sarebbeContinua a leggere “Frances H. Burnett e Il Giardino segreto”

Dorothy Law Nolte e l’Epifania

E con oggi, 6 gennaio, giorno dell’Epifania o della Befana,  finiscono le feste di Natale. Feste che, se godute nell’interiorità, sono un bel ricordo da portarsi dietro. E, soprattutto, sono o dovrebbero essere un periodo magico per l’infanzia. Ho trovato questi versi di una poetessa americana che non conoscevo, Dorothy Law Nolte. Nata in CaliforniaContinua a leggere “Dorothy Law Nolte e l’Epifania”

I giardini di Kensington

“Beati coloro che hanno letto molto durante l’infanzia perché loro, forse, non sarà mai il regno dei cieli; ma potranno accedere al regno dei cieli degli altri, e lì apprendere i molti modi di uscire dal proprio inferno grazie alle strategie non fittizie dei personaggi di finzione.” (Rodrigo Fresàn – I giardini di Kensington –Continua a leggere “I giardini di Kensington”