Vaghe stelle dell’Orsa

 Vaghe stelle dell’Orsa, io non credea tornare ancor per uso a contemplarvi sul paterno giardino scintillanti, e ragionar con voi dalle finestre di questo albergo ove abitai fanciullo, e delle gioie mie vidi la fine. Quante immagini un tempo, e quante fole creommi nel pensier l’aspetto vostro e delle luci a voi compagne! allora che,Continua a leggere “Vaghe stelle dell’Orsa”

Gli aforismi del lunedì

Perdere la fanciullezza è perdere tutto. E’ dubitare. E’ vedere le cose attraverso la nebbia fuorviante dei pregiudizi e dello scetticismo. (Boris Pasternak) L’autunno è un andante grazioso e malinconico che prepara mirabilmente il solenne adagio dell’inverno. (George Sand) È curioso vedere che gli uomini di molto merito hanno sempre le maniere semplici, e cheContinua a leggere “Gli aforismi del lunedì”