Gli anni

Le mattine dei nostri anni perduti, i tavolini nell’ombra soleggiata dell’autunno, i compagni che andavano e tornavano, i compagni che non tornarono più, ho pensato ad essi lietamente. Perché questo giorno di settembre splende così incantevole nelle vetrine in ore simili a quelle d’allora, quelle d’allora scorrono ormai in un pacifico tempo, la folla èContinua a leggere “Gli anni”

Ricordo di fanciullezza

Le gaggie della mia fanciullezzadalle fresche foglie che suonano in bocca… Si cammina per il Cinghio asciutto,qualche ramo più lungo ci accarezzala faccia fervida, e allora, scostandoil ramo dolce e fastidioso, per inconscia vendettasi spoglia di una manata di tenere foglie. Se ne sceglie una, si pone lievesulle labbra e si suona camminando,dimentichi dei compagni.Continua a leggere “Ricordo di fanciullezza”

At Home

Il sole lentamente si sposta sulla nostra vita, sulla paziente storia dei giorni che un mite calore accende, d’affetti e di memorie. A quest’ora meridiana                              lo spaniel invecchia sul mattone tiepido, il tuo cappello di paglia s’allontana nell’ombra della casa. Attilio Bertolucci Al fuoco calmo dei giorni – Poesie 1929 – 1990 (scelta antologica), Milano,Continua a leggere “At Home”