Gli ultimi giorni di Gennaio

Secondo la tradizione popolare i giorni della merla sono gli ultimi tre giorni del mese di gennaio, cioè il 29, il 30 e il 31, oppure gli ultimi di gennaio e il primo febbraio. Sempre tradizionalmente sono considerati i giorni più freddi dell’anno. La leggenda racconta che una merla e i suoi piccoli (originariamente diContinua a leggere “Gli ultimi giorni di Gennaio”

Gennaio

Gennaio prende il nome dal dio romano Giano, rappresentato con due facce rivolte in direzioni opposte. Una guarda all’indietro, verso l’anno trascorso, l’altra in avanti verso quello che ha inizio. Proverbi su gennaio: “Freddo gennaio, gela la pentola sul focolaio” “Tra tutti i mesi dell’anno, il più scuro è gennaio” “Anno di neve, anno diContinua a leggere “Gennaio”

Freya e il Vischio

I Druidi attribuivano al vischio un grande potere. Essendo una pianta aerea, che non ha radici ma vive attaccata al tronco di altri alberi, era considerata manifestazione degli dei che vivono in cielo. I Druidi usavano coglierlo soltanto in caso di reale necessità e con un falcetto d’oro, vestiti di bianco, scalzi e digiuni. IlContinua a leggere “Freya e il Vischio”

Solstizio d’Inverno

Il Solstizio d’inverno è il giorno dell’anno in cui il sole raggiunge il punto più basso nel cielo e la luce del giorno è più breve. Quest’anno il solstizio d’inverno sarà il 21 dicembre esattamente alle 16.58 ora italiana. Per gli Egiziani ed altri antichi popoli  si festeggiavano unicamente il sole e il fuoco perContinua a leggere “Solstizio d’Inverno”

L’Iperico

L’Iperico o Erba di San Giovanni è una pianta sempreverde e perenne, appartenente alla famiglia delle Hypericaceae. Il genere Hypericum è molto vasto. È composto prevalentemente da specie erbacee, molte delle quali endemiche del nostro paese. Il perforatum (che si incontra molto facilmente nei prati e lungo le strade) viene però tenuto in grande considerazioneContinua a leggere “L’Iperico”

La stella di Natale

Siamo abituati a chiamarla Stella di Natale, ma il suo vero nome è Euphorbia Pulcherrima: le sue caratteristiche foglie (anche se potrebbero sembrare fiori) di un rosso acceso l’hanno resa un pianta gettonatissima per il periodo natalizio. In natura queste piante vivono in luoghi collinari o montuosi, caratterizzati da un clima privo di forti sbalziContinua a leggere “La stella di Natale”

Dicembre e qualche ricordo

A me dicembre piace, è un mese che sa di infanzia, di scambio di doni, di abeti decorati, di piccole luci la sera. Tanti giardini sono pieni di bacche di colore diverso, essenzialmente rosse, blu scuro e bianche. Sono già arrivati i pettirossi e le cince. Quando ero bambina e tornavo da scuola, prima delleContinua a leggere “Dicembre e qualche ricordo”

Predatori e prede

La maggior parte di noi vive rinchiusa nelle città, lontana dal mondo della natura e dalla vita selvatica. I nostri alberi e i nostri prati sono curati, il cibo che compriamo è molto spesso già pronto  e confezionato. La natura non è solo quella dei giardini e non sempre desta meraviglia: può destare anche timore.Continua a leggere “Predatori e prede”

Autunno

“La terra, piena di buche sotto i piedi e nelle carreggiate della strada percorsa e indurita dai geli mattutini, era fittamente cosparsa e come lastricata dalle foglie dei salici, aride, secche e accartocciate. L’autunno sapeva di quell’amaro fogliame bruno e di infiniti altri aromi… (Boris Pasternak – Il Dottor Zivago – Feltrinelli Editore)

Il croco

Il croco (Crocus il nome scientifico) è una pianta erbacea bulbosa, originaria dell’ Oriente. In Italia è  coltivata soprattutto in Abruzzo.  Il  nome fa riferimento agli stimmi lunghi e filamentosi, deriva infatti dall’antica parola greca “Kroke” che significa filamenti. La pianta è associata e nota per lo zafferano, la spezia dalle infinite proprietà. Tra leContinua a leggere “Il croco”