Regnava Berlusco

Chi si ricorda del libro di Franco Cordero L’opera italiana da due soldi che porta come sottotitolo “Regnava Berlusco“?

Pagina IX

Breve ouverture a Regnabat Berlusco 

La storia comincia negli anni ottanta, quando l’impresario edile ingigantito da capitali oscuri irrompe nel selvatico etere televisivo e, comprando favori governativi, allunga le mani fino a diventare duo- polista, indi egemone. 

Questo libro racconta in sessantun quadri gli ultimi trentasette mesi: come un tre volte capo del governo, trionfante alle urne, dilapidi la fortuna politica (l’economica è nei forzieri)

[….]

Non s’era ancora visto l’eguale in frode, falso, plagio, estri d’astuto corruttore, e salto nel pantheon dei più ricchi al mondo soverchiando concorrenti meno disinibiti.

Dagli affari alla politica, identica maniera. Cinque reti televisive su sette gli assicurano un dominio psichico capillare. A termine più o meno lungo, l’esito era prevedibile: seminano miseria gestioni piratesche della res publica, aperta al parassitismo famelico (P2, P4 ecc.); e nella crisi planetaria l’effetto risulta devastante perché l’organismo collettivo era minato dalla corruzione. 

Malgovernata così, l’Italia è malata contagiosa: l’Europa lo mette in mora e lui oppone furberie; mimica magliara, più che commedia dell’arte. Qualunque cosa dica, non gli credono: da Cannes, 3 novembre, torna come i debitori insolventi la cui parola vale zero; siamo paese infido, sorvegliato da due commissari.

4 novembre: gl’italiani stanno bene; consta da quanto spendono affollando ristoranti e aerei. Nella stessa occasione, rivolto al dissenso interno, chiama traditore chi gli neghi fiducia: felloni, rincara un nostalgico della Repubblica fascista; li vuole fucilati nella schiena, come i cinque a Verona, gennaio 1944.

Invano nella notte 4-5 novembre quattro devoti gli consigliano d’eclissarsi. No, risponde, perché intende il potere in chiave tirannica: deporlo significa essere finito; l’ultimo precedente è un ras libico le cui mani baciava. 

E l’impero Mediaset? Cos’abbia in mente, l’ha detto e ripetuto: stare lì finché esistano i numeri, anche fosse minimo lo scarto; e guardando negli occhi i perplessi, conta d’acquisirli. Non sarebbe lui se ripiegasse come Cola di Rienzo 15 dicembre 1347, né ha scrupoli circa i mezzi. Dopo nuove pressioni notturne, lunedì 7 novembre le campane suonano a morto: lo spread tocca i 490 punti; l’interesse sui BTP è al 6,6%; soglia catastrofica; evade dal PDL una famosa ex show-girl;

[…]

Se Dio vuole, siamo fuori dal pericolo d’una monarchia caraibica, ma trent’anni d’inebetimento televisivo hanno allevato una specie umana berlusconoide (nei desideri: molti sono poveri diavoli), disintegrando pensiero, sentimento morale, gusto; sarà affare duro ricostituirli. 

È triste dirlo, dettava uno stile: avversari malfermi gli stavano davanti col cappello in mano; era luogo comune che l’antiberlusconismo fosse sterile, quindi perdente, mania d’ossessi.

La CULTURA ITALIANA del ventennio

Nelle file blu spiccano tre tipi umani: gl’incantati pronti al giuramento purgatorio sull’onore del Capo; lo sgherro, furioso all’idea che la baldoria finisca; e un più o meno bienséant ammiratore dei malaffaristi dai forti spiriti animali (lo chiamavano «imprenditore geniale»).

Estrapolato da qui:

Franco Cordero

Titolo  L’opera italiana da due soldi

Sottotitolo Regnava Berlusconi

Edizione Bollati Boringhieri, Torino, 2012

9 commenti

    1. Lara Ferri ha detto:

      Buongiorno anche a te, Allegro!

      "Mi piace"

  1. Stef555 ha detto:

    da se Dio vuole concordo, ma penso che gli ebeti siamo stati noi (io non vedo le sue tv e non l’ho mai votato ma gran parte delle donne si). Ma alle prossime votazioni nazionali se va su la Meloni quale garante per evitare gli scontri ha la destra?

    Piace a 1 persona

    1. Lara Ferri ha detto:

      Non so rispondere alle tue domande, più che mai lecite. La Meloni è stata la prima a dire sì a Berlusco. Cosa farà poi non lo so. So che sarebbe tremendo avere un presidente della Repubblica così.
      Ciao Stefano!

      Piace a 1 persona

  2. luisa zambrotta ha detto:

    Ecco la tragedia : “trent’anni d’inebetimento televisivo hanno allevato una specie umana berlusconoide (nei desideri: molti sono poveri diavoli), disintegrando pensiero, sentimento morale, gusto; sarà affare duro ricostituirli. “

    Piace a 1 persona

    1. Lara Ferri ha detto:

      Concordo pienamente con te, cara Luisa.

      Piace a 1 persona

      1. luisa zambrotta ha detto:

        🙏❣️🙏❣️🙏

        Piace a 1 persona

  3. libra63clan ha detto:

    Mi vengono i brividi…

    Piace a 1 persona

    1. Lara Ferri ha detto:

      Anche a me.
      Ciao e grazie!

      "Mi piace"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...