Notte d’estate

E’ una notte bellissima d’estate.

Nelle alte case stanno

spalancati i balconi

del vecchio borgo sulla vasta piazza.

In quell’ampio rettangolo deserto,

panchine di pietra, evonimi, acacie

disegnano in simmetria

le nere ombre sulla bianca arena.

Allo zenit, la luna, e sulla torre

col quadrante alla luce l’orologio.

In questo vecchio borgo vado a zonzo

solo, come un fantasma.

Antonio Machado

11 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...