Grande Madre

“Oggi si fa un gran parlare di ‘materia’: ne descriviamo le sue proprietà fisiche, conduciamo esperimenti di laboratorio per dimostrarne alcuni aspetti.

Tuttavia la parola ‘materia’ rimane un concetto arido, disumano e puramente intellettuale, privo per noi di qualsiasi significato psichico.

Quanto diversa era l’antica immagine della materia – la Grande Madre -, capace di abbracciare e di esprimere il profondo significato emotivo della Madre Terra!

[…..]

L’uomo si sente isolato nel cosmo, poiché non è più inserito nella natura e ha perduto la sua ‘identità inconscia’ emotiva con i fenomeni naturali.

Questi a loro volta hanno perduto a poco a poco le loro implicazioni simboliche

Il tuono non è più la voce di una divinità irata, né il fulmine il suo dardo vendicatore.

I fiumi non sono più dimora di spiriti, né gli alberi il principio vitale dell’uomo ….

Nessuna voce giunge più all’uomo da pietre, piante o animali, né l’uomo si rivolge ad essi sicuro di venire ascoltato.

Il suo contatto con la natura è perduto, e con esso è venuta meno quella profonda energia emotiva che questo contatto simbolico sprigionava.

L’uomo è oggigiorno dolorosamente consapevole del fatto che né le grandi religioni, nè le diverse filosofie risultano in grado di fornirgli quelle potenti idee animatrici che sole potrebbero dargli la sicurezza di cui ha attualmente bisogno per fronteggiare le condizioni del mondo contemporaneo.”

Da: L’uomo e i suoi simboli di Carl Gustav Jung – Ed. TEA

2 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...